Prof. Ing. Alfredo Liverani

Fondamenti di CAD e Disegno del Prodotto Industriale T

Scuola di Ingegneria e Architettura - Bologna - 0938 CdLM Meccanica - II anno - II semestre


   
Aggiornato a:

A.A. 2013-14

Codice corso:
[8182 - 73459]
Programma:

Programma del corso

Orario:
 

 

Lun.
Mar.
Merc.
Giov.
Ven.
Sab.
8-9
9-10
Lab 4 *
10-11
Lab 4 *
11-12
Lab 4 *
12-13
Lab 4 *
13-14
Lab 4 *
14-15

Lab 4 * /8.1

15-16

Lab 4 * /8.1

16-17
17-18
18-19
19-20
 

 

Da giovedì 24 aprile fino al termine del corso la lezione

del giovedì pomeriggio si terrà in Aula 8.1

 

 

* Lab3 - Presso la sede di Ingegneria di v.le Risorgimento, 2.

* Lab4 - Presso la sede di Ingegneria di v.le Risorgimento, 2.

** Lab6 - Presso la sede del Lazzaretto, via Terracini, 28.

   
Regolamento:

Il corso comporta lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche in laboratorio. Sono a disposizione i calcolatori del laboratorio con il software preinstallato.

Le tavole di esercitazione dovranno essere eseguita al CAD. Potrà essere richiesto di eseguire alcune parti delle esercitazioni anche manualmente.

Le esercitazioni prevedono esercizi svolti seguendo una traccia del docente e assegnati per l'attività autonoma.

Nelle ore di esercitazione verranno inoltre stabiliti gruppi di lavoro (da 2 a 4 persone), che dovranno svolgere la rappresentazione completa di semplici assemblaggi. I modelli saranno proposti dai docenti o introdotti dagli allievi dietro approvazione della docenza. I progetti saranno svolti e revisionati nelle settimane seguenti l’assegnazione.

   
Modalità di esame:

La prova si svolgerà in tre fasi:

1. esecuzione di una tavola di particolare estratto da un complessivo (il disegno finale dovrà essere completo di quotature, rugosità e tolleranze);

2. risposta ad alcune domande di teoria (quiz);

3. colloquio orale.

E' tassativo portare tutte le esercitazioni corrette nella fase di esame orale. L'iscrizione all'esame avviene mediante Almaesami.

   
Date degli esami:

date degli esami

   
Piano didattico:
  • Disegno e rappresentazione:

    Le scale dell’intervento progettuale, i rapporti di scala più appropriati, funzionamento di un oggetto: uso, funzionamento, schemi e diagrammi, ergonomia, rapporto con l’uomo, elementi di disegno tecnico, quote: scopo delle quote e criteri di quotatura, smussi, fori, raccordi, rastremazioni, zigrinature, concetto di tolleranza, concetto di accoppiamento meccanico, concetto di rugosità di una superficie, tolleranze dimensionali, tolleranze di forma e di posizione, concetto di misura, concetto di precisione, normativa (UNI, ISO, ANSI), finalità del disegno tecnico per il Disegno Industriale, gestione del disegno come documento, figure piane: costruzioni geometriche, curve notevoli, raccordi, proiezioni ortogonali: generalità, uso di viste multiple, sistema “A” e sistema “E”, uso di viste ausiliarie, disegno di superfici semplici e complesse, Smussi e raccordi, superfici fittizie, sezioni piane.

  • Informatica:

    Generalità, informazione continua e discreta: il concetto di analogico e di digitale, generalità sugli elaboratori: CPU, dispositivi di I/O, memoria, schede grafiche e monitor, periferiche, fondamenti di informatica: sistemi di numerazione, definizione di bit e di byte, gestione della memoria, sistemi operativi e linguaggi di programmazione, interfaccia uomo-macchina: la logica operativa, conseguenze dell’informazione digitale sulle tecniche di rappresentazione delle informazioni in campi applicativi diversi (grafica raster, codifica testo ASCII, ecc.), reti, reti locali e reti geografiche, internet, la filosofia “open source”, il linguaggio html come esempio di metalinguaggio, tecniche di compressione per l’uso in rete internet.

  • Fondamenti di CAD:

    Generalità,strumenti informatici per la computer grafica, lo spazio 2D e lo spazio 3D, rappresentazioni esatte e rappresentazioni approssimate, primitive grafiche, principali formati per l’interscambio di modelli (IGES, STL, etc.), modellazione, richiami sulle principali metodologie di modellazione, modellazione geometrica per superfici, per solidi e ibrida, modellazione feature based e modellazione parametrica

Materiale didattico:

 

Templates A4 (link) e A3 (link) per cartigli

Foxit PDF Reader per "misurare" dai PDF (link)

Getting started di ProE Creo v2.0

Istruzioni per scaricare una licenza accademica di Creo v2

 

 

 

 

E' possibile ottenere una licenza educational di AutoCAD gratuitamente. Si può scaricare uno dei pacchetti Autodesk collegandosi al sito http://students.autodesk.com.

 

 

  Lucidi 1
  Lucidi 2
  Lucidi 3
  Lucidi 4
  Lucidi 5
  Lucidi 6
  Lucidi 7
  Lucidi 8
   
  Esercizi del corso (aggiornato progressivamente durante il corso)
   
Esercizi di gruppo Lista gruppi